Come montare una presa elettrica per esterni

Описание:
Il processo di montaggio professionale di una presa elettrica Feller per esterni.\nPer informazioni chiamare lo +41 76 244 29 45 (servizioni in solo in Svizzera).

Come montare una presa elettrica nella parete?

Come procedere:

Materiale: 1 scatola da incasso; 1 piastrina portafrutti; frutto da 10 o 16A (elementi modulari); la placca copri presa; 1 m di filo della stessa sezione di quello dell’impianto elettrico; stucco pronto; uno spezzone di tubo corrugato diametro 3cm, sufficiente a collegare le due prese (15-20cm).

Passo 2

preparati gli spezzoni, allentate la vite del morsetto centrale (la terra) dei due frutti, quello già collegato e quello nuovo, e, in ognuno di esso, inserite una delle due estremità del primo spezzone, quindi bloccatele stringendo le viti dei due morsetti, usando l’accortezza per il frutto già collegato di bloccare bene il filo del vecchio collegamento e quello dello spezzone;

Agganciate il frutto nella piastra portafrutto, spingendolo dal retro, dopo aver rimosso il coperchio asportabile della “finestra” stabilita (la piastra prevede di norma 3 aperture: quando il frutto è unico si posiziona a centro, se sono due si posizionano alle aperture laterali, le finestre non utilizzate rimangono chiuse con i coperchi removibili in dotazione della piastra).

Informazione in più: come montare più di un frutto.

Il passo-passo per imparare nel modo più semplice come installare le prese a muro

ANCHE LE PRESE SI AGGIORNANO AL SEMPRE MAGGIOR UTILIZZO DEL WEB

Il passo-passo per imparare nel modo più semplice come installare le prese a muro

La nostra azienda tutta italiana dal nome alematecnhology si è inventata una nuova tipologia di presa ad incasso, che sia moderna e a passo con i tempi,come?Lo potete vedere nella foto qui a sinistra.

FASI DA SEGUIRE PER UNA CORRETTA INSTALLAZIONE

  1. RICORDATE SEMPRE, lo ripeteremo in ogni articolo relativo alla descrizione di fasi tecniche al fine di farlo diventare, tale passo, un’operazione meccanica e da non dimenticare mai , DI ABBASSARE LA LEVA DEL VOSTRO SALVAVITA PRIMA DI INIZIARE QUALSIASI OPERAZIONE CHE RIGUARDI I FILI DELLA CORRENTE.
  2. Calcolate in base alle vostre esigenze e alla disposizione di eventuali mobili, dove desiderate installare la vostra presa.
  3. Individuate la scatola di derivazione più vicina al punto prescelto.
  4. Disegnate una linea retta che vada dal punto di partenza, ovvero la scatola di derivazione , fino al punto in cui posizionare la presa.
  5. Con l’utilizzo di un martello e di uno scalpello, create seguendo la linea tracciata, una scanalatura nella parete.
  6. Prendete il tubo in plastica acquistato precedentemente ed procedente alla fase di inserimento di quest’ultimo nella scanalatura creata.
  7. Il tubo in plastica deve essere inserito dal punto di partenza per poi essere inserito all’intero della scatola da muro.
  8. A questo punto è necessario fissare il tubo e la scatola attraverso l’utilizzo di cemento.
  9. L’ultimo passo da effettuare , prima di terminare il lavoro, è la parte più importante che consiste nel collegare i fili nei morsetti presenti nella presa. Avvitate la placchetta esterna.
  10. Fate ripartire il flusso elettrico rialzando la leva del salvavita e verificate che la presa funzioni in modo normale, collegando ad esempio , una piccola lampada.

Come montare una presa elettrica nella parete?

Però in questo momento ti starai chiedendo come posso sapere dove sono collocati i fili elettrici? Infatti, prima di scegliere dove inserire la presa, devi controllare che all’interno del muro questi siano già presenti, altrimenti rischi di rompere il muro senza alcun motivo. Per riuscire a controllare dove sono i fili elettrici potrai utilizzare uno strumento innovativo chiamato scanner per i muri. Questi piccoli scanner sono dotati di uno schermo led che riesce a informarci su quale sia l’esatta ubicazione del cavo e a quale profondità si trovino i fili elettrici.

Grazie a questo scanner, appena sentirete il segnale acustico potrete iniziare a scavare.

Per montare le prese a muro bisogna innanzi tutto acquistare i giusti strumenti per svolgere il lavoro. Quindi ti serviranno:

Montare le prese al muro: cosa serve e come gestire il lavoro?

Come montare una presa elettrica nella parete?

Come montare le prese a muro? In molti, scelgono di chiamare semplicemente un elettricista e di richiedere il consulto di un esperto per montare tutte le prese necessarie. Non tutti però cercano un esperto del settore e in alcuni casi è possibile riuscire egregiamente a montare una presa a muro, senza l’ausilio di nessuno, semplicemente sapendo come procedere.

  • Una pinza spellacavi
  • Un trapano
  • Un martelletto
  • Un coltello per il cartongesso (nel caso il muro sia costruito con questo materiale)
  • Pinze universali
  • Cacciaviti piatti e a croce
  • Cassetta della presa
  • Pannello dei pulsanti e delle prese

Ora, dato che avrai rotto delle porzioni di muro in eccesso acquista dell’intonaco a presa rapida e riempi la zona che devi aggiustare. Con una pialla cerca rendere il muro il più liscio possibile e dopo rifinisci il tutto con lo stesso colore di pittura del muro.

Come montare una presa elettrica nella parete?

Questo accade, per esempio, quando si acquista un nuovo elettrodomestico o si vuole installare una nuova lampada, quando si girano i mobili di casa e in tanti altri casi in cui non si vogliono tirare lunghi fili fastidiosi. Nell’era del digitale questa necessità è aumentata e non sempre le soluzioni improvvisate sono le migliori. Gli adattatori, le prolunghe, le prese multiple, le ciabatte possono, infatti, rendere l’ambiente domestico meno sicuro rispetto agli incendi per tanti motivi.

Ecco che quindi si fanno interventi come collegare una presa elettrica nuova.

Con il tempo, quando si vive in una casa, si può sentire il bisogno di adattarla alle proprie esigenze e di andare quindi a fare delle modifiche all’impianto elettrico per avere un punto luce o aggiungere una presa elettrica a muro là dove manca.

Aggiungere una presa elettrica a muro: le soluzioni

Va tenuto sempre presente che operazioni come aggiungere una presa di corrente sono pericolose per chi non ha manualità come elettricista, quindi è bene chiamare un professionista.

Una prima soluzione, non sempre però risolutiva, è quella di aggiungere semplicemente una presa a una scatola già esistente. É sufficiente, infatti, convertire una presa singola in una doppia o tripla. Per fare questa operazione, vanno aggiunti più frutti dal cavo di corrente proveniente da una scatola di derivazione o da un’esistente presa. Il lavoro è semplice e basta avere un po’ di dimestichezza nel lavoro di elettricista.

Nella maggior parte dei casi, le persone oggi vivono in appartamenti in cui entrano a lavori già ultimati o in case in affitto. In questo tipo di case la distribuzione delle prese elettriche e degli interruttori è stata quindi già fatta in base alle scelte del costruttore, o del proprietario precedente, in base alla rispettiva maniera di vedere l’abitare.

Come montare una presa elettrica nella parete?

Poniamo il caso che tu voglia aggiungere una nuova presa elettrica su un punto luce che già ne ospita una, ma sulla facciata opposta del muro. Vediamo come puoi fare. In questo caso le operazioni da svolgere sono naturalmente più complesse rispetto all’esempio fatto in precedenza, ma non così difficili da richiedere l’intervento di un professionista. Ecco come devi procedere, in primo luogo dovrai staccare la luce elettrica dal contatore generale, sempre per evitare qualsiasi fonte di pericolo legata ad eventuali scosse elettriche.

Poi, dovrai smontare la piastra della presa già installata e dunque estrarre il supporto portafrutti. A questo punto devi necessariamente eseguire un foro da muro a muro, partendo dal centro del punto luce fino a raggiungere la parete adiacente, creando un buco. Una volta creato il foro, dovrai spostarti nell’altra stanza e, con una matita, disegnare sul muro il perimetro che dovrà poi ospitare la scatola della presa.

Nel farlo, stai attento a mantenere il foro al centro esatto del perimetro.

Il primo passaggio necessario è l’intervento sui fili elettrici che sporgono dal punto luce, generalmente l’elettricista che si è occupato dell’impianto li lascia molto lunghi, proprio per consentire al cliente di avere un ampio margine di manovra, quando si tratterà di installare la presa. Dunque, la prima cosa che devi fare è prendere le tua forbici da elettricista e accorciare i cavetti elettrici, raggiungendo una lunghezza sporgente di circa 7 o 8 centimetri. Nel caso siano già di questa lunghezza, puoi lasciarli così come sono.

A questo punto devi naturalmente rimuovere la sezione in plastica che ne ricopre l’estremità, per farlo puoi usare la tua pinza spelafili e togliere così quei centimetri di guaina che ti permetteranno di scoprire la sezione in rame dei tre cavetti.

Aggiornato il 6 Maggio 2020 da Roberto Rosi

Come Aggiungere una Presa Elettrica in Casa

Come montare una presa elettrica nella parete?

Dovrai usare della malta per riempire lo spazio creato per alloggiare la scatola della nuova presa elettrica, affondando questa al suo interno. Prima di farlo, però, assicurati di avere fatto passare attraverso il foro il tuo cavo corrugato. Arrivato a questo punto devi pulire la zona rimuovendo la malta in eccesso e aspettare che essa si sia asciugata del tutto. Adesso avrai ottenuto un foro perfetto all’interno del quale si troverà collegato il tubo, dal tubo dovrai dunque fare passare dall’altro lato del muro i tre cavi elettrici, così da consentire il collegamento alla nuova presa adiacente.

Assicurati che i cavi siano lunghi almeno 30 centimetri e che siano spelati da entrambe le estremità. Fatto questo, dovrai collegare le prime tre estremità alla presa di corrente già esistente, farli passare attraverso il tubo corrugato, e successivamente connetterli alla nuova presa elettrica, che si trova dall’altro lato della parete. Nel farlo, devi stare attento a rispettare l’ordine di collegamento dei cavetti.

Una volta fatto questo, ti basterà montare entrambi gli alloggiamenti delle prese ai muri.

Ora puoi collegare il tuo supporto al frutto, è un’operazione facilissima, visto che funziona a incastro e visto che basta spingere il frutto dentro al supporto. Le cose si complicano nel caso in cui il supporto preveda due o più alloggiamenti per eventuali altre prese, in questo caso devi mantenere i tappi collocati sulle prese che non userai e spingere il frutto della presa elettrica in uno degli alloggiamenti esterni. Fatto questo, devi agganciare il portafrutto alla cornice o piastra, da fissare poi al muro con le apposite viti.

Nel caso tu abbia acquistato una presa elettrica dotata di scatola, dovrai installare il supporto del frutto al suo interno, poi collegarla al muro e successivamente posizionare la sua cornice. Facendo questo, sarai finalmente riuscito a montare la nuova presa elettrica.

Adesso puoi procedere in due modi, puoi assemblare l’intera presa elettrica e successivamente collegarla ai cavi oppure montare per primo il frutto della presa, e solo in seguito installarlo sul supporto portafrutto. Noi ti consigliamo di procedere seguendo la seconda strada, perché risulta essere più comodo, ma anche la prima non è scorretta, è una semplice questione di preferenze personali. Dopo avere spelato i tre fili elettrici, dunque, dovrai prendere il frutto e collegare questi nei rispettivi fori, successivamente, dovrai stringere i morsetti corrispondenti utilizzando un cacciavite compatibile.

A questo punto dovresti essere già riuscito a collegare la presa elettrica al punto luce, ma devi ancora installarla all’interno degli altri elementi del pezzo, ovvero il supporto portafrutto e la cornice da attaccare poi al muro.

Per iniziare, è il caso di cominciare a passare in rassegna tutti gli attrezzi che ti serviranno per montare una presa elettrica. Serviranno un cacciavite, un paio di forbici da elettricista, una livella, una pinza spelafili e poi tutti i pezzi della presa da montare, dunque la sua cornice, il supporto, detto anche portafrutti, il tappo e la presa elettrica vera e propria. Avendo tutto il necessario con te, sei finalmente pronto per procedere con l’installazione della nuova presa elettrica.

Distribuire delle prese di corrente in modo uniforme in uno spazio rende le stanze molto più accessibili e comode. Aggiungere qualche presa alla casa ti permette di viverla e sfruttarla al meglio. Con la giusta progettazione e prendendo le corrette misure di sicurezza, puoi tendere dei cavi addizionali dalla fonte di energia elettrica e quindi montare una nuova presa al muro. Il lavoro non richiederà più di un paio d’ore. Continua a leggere questa guida per imparare a farlo in maniera sicura e per verificare che il progetto sia privo di rischi.

Le istruzioni contenute nell’articolo si applicano solo ad abitazioni costruite con “intelaiatura a traliccio”, comuni in America e in Europa Centrale. Prima di qualsiasi tentativo, è necessario leggere attentamente le avvertenze.

Le prese al muro si compongono di quattro elementi ognuno collegato all?altro, la cassetta o 503, è quella murata, avvitata ad essa vi è il telaio, dove si incastrano i frutti (prese, interruttori, ecc.) e a coprire il tutto c?è la placca che funge sia da protezione che da decoro.
Ogni presa monta su un determinato tipo di telaio e dunque una presa differente, di altra marca o serie, non potrà essere alloggiata.
Quindi per prima cosa bisogna identificare il tipo di presa, prendiamo un cercafase e facendo leva sul lato della placca, facciamola saltare via.
Procediamo svitando le due viti ai lati del telaio, distanziamolo dal muro delicatamente, quanto basta per leggere la marca e il modello della presa (per esempio Legrand serie Cross o Vimar serie plana).
Una volta identificata la presa rechiamoci in un negozio specializzato per l?acquisto.

Abbiamo acquistato la quantità di prese desiderate e passiamo quindi a preparare il necessario.
Ci serviranno alcuni pezzi di filo, tre per ogni presa, di circa 5 cm l?uno e di colore diverso.
Solitamente si usa il blu per indicare il neutro, il giallo/verde per indicare la massa e il nero per la fase.
Per quanto riguarda lo spessore, solitamente per le prese si utilizza il 2,5mm, fanno eccezione le prese destinate ai grandi elettrodomestici per i quali si utilizzano spessori maggiori.
Una volta preparati i fili necessari, procediamo al collegamento vero e proprio.

Identificare il tipo di presa

Le prese in casa non bastano mai, capita spesso di girare per le stanze alla ricerca di una presa libera per caricare il telefonino piuttosto che il tablet o il notebook.
In cassetta solitamente troviamo una sola presa posizionata al centro, in realtà nella maggior parte delle cassette (503) gli alloggiamenti a disposizione sono tre ed è un peccato che non vengano sfruttate.
Purtroppo non siamo tutti elettricisti e non siamo attrezzati di sonde e tester, quindi di passare nuovi fili nelle canalette e allacciarci ad una cassetta di derivazione non se ne parla, anche perché è pericoloso, si rischiano danni all?impianto e spesso le canalette sono strette e affollate tanto da non permettere il passaggio della sonda.
A tutto c?è rimedio, infatti oggi vi spiegherò come è possibile collegare prese elettriche in parallelo evitando così di passare altri fili nelle canalette.

Procediamo come prima facendo saltare via la placca e svitando le due viti del telaio, discostiamolo dal muro e andiamo a sganciare la presa e i copri fori presenti nel telaio facendo leva sugli appositi supporti.
Ora nella parte posteriore della presa noteremo sei buchi suddivisi in gruppi di due, due sopra, due al centro e due sotto. Ad ogni gruppo corrisponde una vite che allenta o stringe un morsetto.
Tre buchi saranno occupati da tre fili di colori diversi, uno per ogni gruppo.
Sfruttando i buchi liberi andremo a realizzare dei ponticelli, quindi prendiamo il cercafase e allentiamo, girando in senso antiorario, la vite corrispondente al primo gruppo (filo nero o fase), prendiamo il pezzo di filo nero che abbiamo preparato prima, spelliamo con l?aiuto di una spellafili una delle due estremità e inseriamola nel buco libero accanto al filo nero preesistente.
Tenendo saldi entrambi i fili riavvitiamo la vite/morsetto e assicuriamoci che i fili siano ben saldi.
A questo punto spelliamo l?altra estremità del filo nero e inseriamola in uno dei due buchi liberi corrispondenti nella presa nuova.
Ripetiamo la stessa procedura con i restanti due fili rispettando colori e posizioni.
Nel caso in cui non si distinguano i colori, la prassi vuole che il filo nero (fase) vada posizionato in alto, il giallo/verde (massa) al centro e il blu (neutro) in basso.
Fatti i collegamenti riagganciamo le due o tre prese negli appositi alloggi e riavvitiamo il telaio.
Rimontiamo la placca facendo pressione ai lati e il gioco è fatto.

Come montare una presa elettrica nella parete?

L’esempio mostrato mostra il collegamento di una nuova presa e di un cavo da incasso da una scatola di giunzione. Prima di tutto, scollegare il circuito elettrico e controllare la scatola di giunzione per verificare l’assenza di tensione.

Per prima cosa rimuovere il vecchio interruttore (dopo aver controllato che non ci sia tensione): svitare il più possibile i coperchi, sollevare con cautela il coperchio basculante del coperchio dell’interruttore e rimuovere il morsetto sul telaio (se presente). Ora controllare anche tutti i cavi precedentemente inaccessibili con uno strumento di misura per verificare l’assenza di corrente. Quindi rimuovere la vecchia unità da incasso ed estrarre i cavi di collegamento dai morsetti.

2. Cavi elettrici

Come montare una presa elettrica nella parete?

Figura 2: Commutazione alternata: entrambi gli interruttori possono essere utilizzati per commutare l’apparecchio indipendentemente l’uno dall’altro. Due cavi a tre fili e uno comune a cinque fili conducono agli interruttori.

Il numero di elettrodomestici in casa è in costante aumento. Non è quindi raro che la posa di nuovi cavi e le installazioni temporanee siano realizzate con prese multiple. Un’installazione di questo tipo è raramente elegante.

È possibile noleggiare attrezzature per lavori impegnativi nella vostra BAUHAUS.

Come montare una presa elettrica nella parete?

Collegare una presa elettrica ad un interruttore, ottenendo una presa elettrica comandata, non è complicato, a patto che si possiedano gli strumenti necessari ed una certa conoscenza degli impianti elettrici.

Con questo procedimento è possibile quindi collegare una presa di corrente ad un interruttore, in modo da poterla comandare, senza necessariamente sfilare la spina per interrompere l’alimentazione del dispositivo ad essa collegato.

Come collegare una presa elettrica ad un interruttore

In casi come questi, può risultare utile sapere come collegare una presa ad un interruttore, per ottenere una presa elettrica comandata. Questo tipo di collegamento permette, infatti, di accendere e spegnere una presa senza dover necessariamente sfilare la spina.

Le prese di corrente di elettrodomestici, come frigoriferi o lavastoviglie, non sempre sono in posizioni comode da raggiungere. Come rendere quindi il loro spegnimento più semplice?

  • interruttore;
  • presa elettrica dotata di un conduttore di terra e un conduttore neutro;
  • cacciavite;
  • pinze;
  • ponticello.

Come montare una presa elettrica nella parete?

Acquistare prodotti all’interno dei cataloghi delle serie civili Simon Urmet mette la vostra abitazione al riparo da rischi relativi all’incolumità domestica.

Terminata questa fase, possiamo procedere con un’altra operazione, la più delicata in assoluto. Si tratta di inserire i fili elettrici all’interno del tubo di plastica. I fili devono essere abbastanza lunghi, in modo tale da riuscire a percorrere la distanza tra la scatola di derivazione e la presa elettrica.

Quindi conviene tagliarli solo dopo averli misurati con estrema cura.

Attenzione: prima di avviare il montaggio è necessario staccare la corrente, avendo l’accortezza di disinserire il salvavita. Fatta questa prima operazione, sarà possibile cominciare l’assemblaggio della presa.

Come montare una presa luce: i passaggi fondamentali

Come montare una presa elettrica nella parete?

Prima di tutto, è bene sapere che esiste un numero specifico di prese che sono consentite in ciascuna stanza. In cucina, ad esempio, si possono installare ben quattro prese di corrente. Tre in soggiorno, tre in camera da letto, una nell’ingresso dell’abitazione e due nella sala da pranzo.

Andiamo, perciò, nuovamente a staccare l’interruttore generale, prima di verificare tutte le connessioni. A volte accade che alcuni cavi possano allentarsi durante le fasi di montaggio e che pertanto debbano essere nuovamente ricollegati.

Tenendo conto della vicinanza con la scatola di derivazione e delle proprie esigenze di approvvigionamento, si sceglie il punto in cui collocare la presa di corrente. A partire dalla scatola di derivazione, si va a tracciare una linea con la matita fino a giungere al punto esatto in cui verrà installata la presa. Seguendo questa linea andrà effettuata, poi, una scanalatura dove inserire, con l’aiuto di un martello e di uno scalpello, il tubo di plastica.

Il tubo procede fino a venire integrato nella scatola a muro.

Lo ricordiamo, è opportuno acquistare sempre prese luce certificate CE, in quanto più sicure ed affidabili. Marchi storici come l’italiana Simon Urmet possono fare al caso nostro, perché tengono insieme qualità delle componenti di costruzione e accessibilità a livello di prezzo.

http://www.elettricistafaidate.it/post/montaggio-delle-prese-a-muro
http://scienzaverde.it/angolo-dell-elettricista-blog/come-montare-prese-a-muro/
http://www.pgcasa.it/articoli/impianto-elettrico/aggiungere-una-presa-elettrica-a-muro-gli-errori-da-non-fare__6950

http://guidefaidate.com/come-montare-presa-elettrica
http://www.wikihow.it/Aggiungere-una-Presa-di-Corrente-a-Muro
http://faidatemania.pianetadonna.it/come-collegare-prese-elettriche-in-parallelo-451483.html

http://www.bauhaus.ch/it/content/istruzioni-consigli/istruzioni/elettricita-illuminazione/espandere-linstallazione-elettrica.html
http://consumatori.simonurmet.com/come-collegare-presa-elettrica-interruttore/
http://consumatori.simonurmet.com/come-montare-una-presa-elettrica/

ALTRO